Supporto psicologico

I genitori che hanno fondato l’Associazione Bambino Emopatico e che hanno vissuto direttamente la realtà della malattia hanno fortemente voluto la presenza del sostegno psicologico in reparto. “Una grave malattia non colpisce solo il fisico di chi si ammala, essa ha sempre delle conseguenze emotive e psicologiche”.

L’ obiettivo è quindi quello di aiutare il bambino e la sua famiglia ad attaversare il percorso di cura nel modo meno traumatico possibile e di trovare strategie adeguate per rispondere all’angoscia e allo stress. Il supporto psicologico viene garantito dalla presenza quotidiana della psicoterapeuta Simonetta Coppini.

Per il personale infermieristico ed ausiliario del reparto di Onco-Ematologia Pediatrica sono previsti degli incontri di formazione alla comunicazione e alla relazione con il piccolo paziente e la famiglia. Alcuni degli incontri sono finalizzati a ridurre il burn-out (sindrome che come è noto può “colpire” chi lavora a contatto con realtà di grande sofferenza) e ad apprendere tecniche di rilassamento. Sono inoltre proposti argomenti inerenti la realtà lavorativa del personale infermieristico ed ausiliario (la morte e il morire, l’elaborazione del lutto, il dolore nel bambino etc.)